I cookie ci aiutano a fornire in modo adeguato i nostri contenuti. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. 

LESA

1571-1648 Il mercato che fu XXIV/608  V. Grassi
1594 Barbuta gente di malavita XXVII/468 M. Bariatti
XVIII sec. Petizione d'un "barigello" XXXI/399 V. Grassi
1711 Dov'era il pretorio di Lesa XXXI/400 V. Grassi
1820 Memoria di Stefano Decio Stampa XXVII/472 V. Grassi
1822 T'insegno a coltivar persici XV/463 S. Baroli
1840 Quando l'Erno deviò il suo corso XXXV/291 V. Grassi
1848 C'era una volta il Risorgimento XXIX/452 V. Grassi
1849 Villa Lesa. I parroci e la «Patria» XXXI/400 V. Grassi
1850 Don Lisander maldestro VI/435 P. Frigerio, P.G. Pisoni
1885 Comnago. La condizione igienico-sanitaria XXXI/398 V. Grassi
1887 Giulio Carcano fra Gadda e Correnti XXXI/401 E. Brissa
1901 Un "calcolatore meraviglioso" XXV/545 S. Baroli
1814 Cannoniere in disarmo XXXIII/312 V. Grassi
1855 Versi per il tricolore XXXIII/313 V. Grassi
1901-1902 La polemica sul fanciullo "calcolatore" XXXVIII/315 V. Grassi