I cookie ci aiutano a fornire in modo adeguato i nostri contenuti. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. 

Antenna ticinese

Antenna ticinese dei Verbanisti

Nel 1986 il compianto prof. Romano Broggini istituì in maniera informale la sezione ticinese dei Verbanisti, stimolando molti autori a collaborare coi loro contributi alla rivista «Verbanus», divenuta così, di fatto, transfrontaliera. Convinto verbanista, Broggini ha saputo interpretare la storia delle comunità e di individui stanziati nella «biodiversità» culturale che ci accomuna, o ci differenzia.

Per mantenerne viva l’eredità e consolidare i rapporti di amicizia e gli scambi fra le comunità del lago Maggiore, con altri appassionati di storia Riccardo Carazzetti costituiva ad Ascona, il 18 febbraio 2016, l’Antenna ticinese dei Verbanisti (ATV), formalizzando quindi l’iniziativa del prof. Broggini.

L’associazione intende promuovere e incoraggiare le attività di studio, ricerca e divulgazione riguardanti la storia, l’attualità, l’arte, la cultura e l’ambiente del lago Maggiore, intrattenendo rapporti di stretta collaborazione con la società madre dei Verbanisti e con altri enti attivi sul territorio.

L’Antenna ticinese sostiene finanziariamente la pubblicazione annuale della rivista societaria «Verbanus», e garantisce la pubblicazione di contributi riguardanti argomenti relativi anche al territorio del Verbano svizzero. Negli scopi statutari è prevista, tra l’altro, l’organizzazione di manifestazioni.

L’iscrizione alla atv prevede il versamento della quota annuale di chf 50.- tramite bonifico sul conto: Associazione Antenna ticinese dei Verbanisti (ATV) ch 73 0900 0000 6945 9876 0 - La quota dà diritto a ricevere la rivista e a partecipare alle assemblee annuali, agli eventi e alle uscite dell’associazione.